Argo

6,00 €

Italo Svevo si mette nei panni di un cane. A raccontare questa storia è la voce di Argo, il protagonista del racconto “Argo e il suo padrone”. Come appare un essere umano visto da un animale? Come si comportano gli Homo Sapiens? E in che modo la coscienza di un cane giudica gli scatti di ira e violenza, gli imprevedibili umori del “padrone”? Come finirà il racconto? Sarà ripagata la fedeltà e ricerca d’affetto di Argo? Uno dei più grandi scrittori italiani ci regala questa perla che mette a nudo l’ipocrisia della nostra specie. Il volume si completa con altri due racconti di Svevo “L’avvenire dei ricordi” e “La morte”.

Quantità

  Security policy

(edit with the Customer Reassurance module)

  Delivery policy

(edit with the Customer Reassurance module)

  Return policy

(edit with the Customer Reassurance module)

“L’uomo è un animale molto più semplice del cane perché sente di più e più facilmente” I.S.

Italo Svevo, al secolo Aron Hector Schmitz, è stato uno dei più grandi letterati italiani a cavallo tra XIX e XX secolo.

Trai padri del romanzo contemporaneo del ‘900 nella sua accezione più attuale, ha fatto dell’approfondimento psicologico dei personaggi l’elemento più rilevante della sua scrittura.

Nelle sue opere troviamo tutte le angosce dell’uomo del secolo scorso: la solitudine, l’abbandono, l’alienazione.
Ci ha donato opere del calibro di Una vita (1892), Senilità (1898, e La coscienza di Zeno (1923)
.

9788897073581
29 Articoli

Scheda tecnica

Autore
Italo Svevo
Dimensioni
6,5x13
Anno
2021
Pagine
146
ISBN
9788897073581
chat Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.